A due anni dalla morte Roma dedica un parco a Gabriele

1' di lettura

L'11 novembre del 2007 un colpo partito dalla pistola di ordinanza dell'agente Spaccarotella uccideva il giovane tifoso laziale. Il comune dell'Urbe ha deciso di mettere sotto la sua "tutela" un'area verde cittadina

Sono passati due anni da quell'11 novembre, quando un colpo esploso dall'arma d'ordinanza dell'agente Luigi Spaccarotella colpì mortalmente Gabriele Sandri, ma parenti e amici continuano sempre a gridare: "Giustizia per Gabriele". Soprattutto dopo la sentenza di primo grado, in base alla quale al poliziotto è stato riconosciuto l'omicidio colposo e non volontario come richiesto dall'accusa. Nell'anniversario della morte Roma gli dedicherà, nel quartiere dove il giovane nacque e visse, la pinetina del Belsito, che prenderà il nome "Parco Gabriele Sandri".

Leggi tutto