Delitto di via Poma, il fidanzato a processo per omicidio

1' di lettura

Raniero Busco sarà processato per la morte di Simonetta Cesaroni il 7 agosto del 1990 a Roma. La procura della capitale il 19 ottobre scorso aveva chiesto il rinvio a giudizio

Svolta nell'inchiesta per il delitto di via Poma. Raniero Busco, ex fidanzato di Simonetta Cesaroni, uccisa con 30 coltellate il 7 agosto 1990 a Roma, è stato rinviato a giudizio per omicidio volontario. Il processo comincerà il 3 febbraio prossimo davanti ai giudici della Terza corte d'Assise. A disporre il processo è stato il Gup Maddalena Cipriani. Il giudice dell'udienza preliminare ha dunque accolto l'impostazione accusatoria e la ricostruzione del pm Ilaria Calò che contestava a Busco il reato di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà.

Leggi tutto