Omicidio nel Varesotto, unico indizio: una piccola orma

1' di lettura

Potrebbe appartenere ad un uomo basso o ad una donna l'impronta ritrovata nella casa del delitto. Si fa strada l'ipotesi che la pensionata 82enne a cui sono state mozzate le mani sia stata mutilata e brutalmente uccisa per vendetta

Potrebbe appartenere ad un uomo basso o ad una donna la piccola impronta ritrovata nella casa del delitto. Si fa strada l'ipotesi che Carla Molinari, la pensionata 82enne mutilata e brutalmente uccisa a Cocquio Trevisago, sia stata eliminata per vendetta. Non si sarebbe difesa, perché sulle braccia non ci sono segni di colluttazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo