Agrigento, 23enne uccide a coltellate il padre adottivo

1' di lettura

Orrore nella città dei templi. Dopo una lite furibonda Costantin, di origini russe, ha sgozzato il genitore 61enne, da cui era stato adottato, una decina di anni fa, con altri due fratelli. Il giovane si è costituito

Ad Agrigento un 23enne di nome Constantin ha ucciso senza pietà il proprio padre adottivo, un commerciante di 61 anni. Al culmine di una lite, poco dopo la mezzanotte, il giovane, di origini russe, ha preso dalla cucina un coltello con il quale ha ripetutamente colpito il genitore all'addome. Dopo l'efferato delitto ha chiamato i carabinieri e si è costituito. Constatin aveva già dato, in passato, problemi e, per due mesi, era stato in cura in un centro specializzato del Messinese per problemi psicologici e depressione.

Leggi tutto