Morte Cucchi, scontri tra centri sociali e polizia

1' di lettura

In centinaia alla manifestazione per il giovane morto in ospedale dopo l'arresto. Petardi, bottiglie e cassonetti incendiati contro gli agenti. Dal corteo le urla: "Assassini". GUARDA LE IMMAGINI

Tensione nel quartiere di Torpignattara a Roma, durante il corteo di alcuni centri sociali per chiedere verità sulla morte di Stefano Cucchi, morto in ospedale dopo il suo arresto per possesso di droga. Bottiglie di vetro sono state lanciate contro i blindati delle forze dell'ordine. I manifestanti hanno gridato "assassini" contro gli agenti. Il corteo si è concluso sotto l'abitazione dove Stefano viveva. Ilaria, la sorella del ragazzo, ha detto che la famiglia si dissocia da " qualsiasi gesto sconsiderato" e ha manifestato solidarietà per la polizia.

Tutte le notizie sul caso Cucchi

Leggi tutto
Prossimo articolo