Abu Omar, non luogo a procedere per Pollari

1' di lettura

L'ex direttore del Sismi Niccolò Pollari e l'ex funzionario dello stesso servizio Marco Mancini non devono rispondere del sequestro di Abu Omar perché non sono giudicabili a causa del segreto di Stato. Condanne fino a 8 anni per gli 007 della Cia

L'ex direttore del Sismi Niccolò Pollari e l'ex funzionario dello stesso servizio Marco Mancini non devono rispondere del sequestro di Abu Omar perché non sono giudicabili a causa del segreto di Stato. Lo ha deciso il giudice monocratico di Milano, Oscar Magi, dopo tre ore di camera di consiglio.

Per Pollari il non doversi procedere è stato disposto dal giudice sulla scorta dell'articolo 202 del Codice di Procedura Penale, il quale recita: "qualora il segreto sia confermato e per la definizione del processo risulti essenziale la conoscenza di quanto coperto dal Segreto di Stato il giudice dichiara non doversi procedere per l'esistenza del Segreto di Stato". Stessa sorte per l'ex n.2 del Sismi Marco Mancini. Per Pollari erano stati chiesti 13 anni, 10 per Mancini.

Il giudice ha invece emesso condanne per gli agenti Cia a 5 anni di reclusione, mentre a Bob Teldon Lady il giudice ha decretato una pena di 8 anni. Condannati anche, per favoreggiamento , Luciano Seno e Pio Pompa a 3 anni di reclusione. Immunità consolare, infine, per l'ex capo della Cia in Italia Jeff Castelli.

Esprime soddisfazione uno dei legali dell'ex direttore del Sismi Niccolò Pollari, Nicola Madia, secondo il quale la sentenza di non doversi procedere a causa dell'esistenza del Segreto di Stato dimostra come "il segreto fosse una limitazione della difesa del generale Pollari". "Questa sentenza ha impedito che il generale Pollari - ha commentato l'avvocato Madia - diventasse l'agnello sacrificale di questo processo in cui il Segreto di Stato gli ha impedito di dimostrare la sua assoluta estraneità".


LEGGI ANCHE:

Pollari: io sono innocente. Il governo sapeva
Tiziana Prezzo, giornalista di SKY TG24, ricostruisce l’intricata vicenda del "Figlio di Omar

Leggi tutto