Messina, dopo un mese si scava ancora nel fango

1' di lettura

Trenta giorni dopo l'alluvione, nei comuni più colpiti del Messinese, si cercano ancora i dispersi. Ieri, intanto, a Scaletta Zanclea, Altolia e Giampilieri si sono svolte due fiaccolate per ricordare le vittime della tragedia

ALLUVIONE A MESSINA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI


Si lavora ancora in tutti i comuni colpiti, un mese fa, dall'alluvione che ha cancellato di colpo la vita di decine di persone. Tanto il fango ancora rimasto, i cittadini armati di pale, scope e pompe dell'acqua cercano di recuperare qualcosa dalle case, quelle rimaste, e provano a fare ripartire le attività.

GUARDA LE PREVISIONI METEO DEI PROSSIMI GIORNI IN SICILIA

Leggi anche:
La denuncia a SKY TG24: un altro disastro annunciato
Legambiente: a rischio 7 comuni su 10
Il racconto degli allagamenti su YouTube e Twitter

Leggi tutto
Prossimo articolo