Influenza A, morta la bambina 11enne di Bolzano

1' di lettura

Il virus H1N1 ha stroncato, ancora una volta, la vita di una ragazzina, mentre in serata il viceministro della Salute ha fatto il punto della situazione: "Siamo in pandemia ma mortalità bassa"

Il virus H1N1 continua a mietere vittime. E' morta per complicazioni cardiache e polmonari l'11enne di Bolzano, ricoverata da dieci giorni presso l'ospedale di Innsbruck. A Napoli, alcune ore prima, era deceduta l'ottava persona contagiata dal morbo: una donna di 72 anni, degente al Cardarelli. I carabineri hanno acquisito le cartelle cliniche di tutti i pazienti deceduti, compresa quella di Emiliana D'Auria, la bambina 11enne di Pompei morta venerdì scorso e i cui funerali sono stati celebrati, tra la commozione generale, nel pomeriggio del 2 novembre. Sul tema influenza A è intervenuto a Palazzo Chigi il viceministro della Salute Ferruccio Fazio per fare il punto della situazione. In primo luogo è stato riconosciuto lo stato di pandemia sia pure con livelli di bassa mortalità. E' stato altresì rilevato che le donne in gravidanza sono quattro volte più a rischio. Diffuso, inoltre, l'invito a non affollare gli ospedali qualora insorga il dubbio d'aver contratto il virus, ma a rivolgersi dapprima al proprio medico curante.

Guarda anche: 

Il punto della situazione di Fazio a Palazzo Chigi
Fazio: l'influenza stagionale è molto più aggressiva

A Napoli la 12esima vittima della pandemia: è una bambina di 11 anni
Influenza A, antivirali tra business e bugie
Influenza A, il vaccino sarà davvero efficace
Se l'influenza A diventa un business

Leggi tutto