Strangolata in casa a Bologna, confessa il 45enne fermato

1' di lettura

Svolta nelle indagini sul delitto di Marina Gaido, l'estetista 41enne uccisa nella propria abitazione. Dopo un lungo interrogatorio Roberto Cavalli, amico della vittima, ha confessato l'omicidio agli investigatori della squadra mobile

Si chiama Roberto Cavalli, 45 anni promotore finanziario e amico della vittima, il responsabile della morte di Marina Gaido, l'estetista 41enne strangolata nella sua abitazione a Bologna. Dopo un lungo e serrato interrogatorio, l'uomo ha confessato nella notte l'omicidio agli investigatori della squadra mobile che, a tempo di record, hanno risolto il giallo. Fondamentale per la risoluzione del caso la testimonianza di un'amica della vittima.

Leggi tutto
Prossimo articolo