Brescia, bimbo mangia caramella all'"anfetamina": è grave

1' di lettura

Choc a Bogliaco, sul lago di Garda, dove una maestra del locale oratorio ha regalato a un alunno di nove anni due bon bon, uno dei quali, però, era una pasticca di droga. Il bambino è ricoverato da cinque giorni

Un bambino di nove anni è ricoverato da cinque giorni nel reparto di neuropsichiatria infantile dell'ospedale civile di Brescia, dopo aver mangiato una pasticca di anfetamina credendo fosse una caramella. E' successo a Bogliaco, frazione alle porte di Gargnano sul lago di Garda. Dopo un compito fatto bene la maestra dell'oratorio ha regalato al bimbo due caramelle, che il piccolo, una volta tornato a casa, ha mangiato. Gli effetti si sono visti solo il giorno dopo e i genitori, preoccupati, lo hanno portato all'ospedale. Adesso si trepida per lui, visto che rischia danni neurologici permanenti. E' giallo comunque sulla dinamica dell'avvenimento: si è, infatti, saputo che la notte stessa qualcuno ha fatto irruzione nell'oratorio e ha rubato il contenitore con le caramelle, dal quale sono state prese le due regalate al bambino come premio.

Leggi tutto
Prossimo articolo