Nave veleni, continuano accertamenti su relitto Cetraro

1' di lettura

Appurato che non si tratta della Cunsky, l'imbarcazione al largo delle coste calabre è sempre oggetto di indagini. Si cerca di capire se si tratta di un'altra "nave a perdere"

Il ministero dell'Ambiente aveva ieri notificato che il relitto, scoperto al largo delle coste calabre di Cetraro, "non è la nave Cunsky". Contemporaneamente il procuratore Piero Grasso, in Commissione parlamentare antimafia per un'audizione sulla presunta nave dei veleni affondata nel Tirreno,aveva confermato la dichiarazione del ministero, aggiungendo che si trattava probabilmente di un relitto navale bellico. Le indagini comunque continuano e si cerca di capire se si tratta di un'altra "nave a perdere".

Leggi tutto
Prossimo articolo