Pozzallo, si teme infezione tra i clandestini

1' di lettura

Disposta l'autopsia sul corpo del giovane somalo morto dopo essere rimasto in balia del mare in tempesta nel canale di Sicilia per giorni

La procura di Modica ha aperto un'inchiesta sul caso del barcone con a bordo circa 300 immigrati, soccorso dopo essere rimasto in balia del mare in tempesta nel canale di Sicilia per diversi giorni. Dopo la morte diun somalo di 25 anni durante la traversata, la magistratura ha disposto l'autopsia per stabilire le cause del decesso. Si teme che sia la vittima che alcuni compagni possano essere affetti da malattie virali ad alto rischio di contagio; le forze dell'ordine hanno così attivato un cordone sanitario nell'area del porto.

Leggi tutto
Prossimo articolo