Garlasco, il perito superpartes smentisce Stasi

1' di lettura

I periti si confrontano sulla registrazione della telefonata al 118 con cui Stasi avvertì d'aver scoperto il cadavere di Chiara Poggi. Secondo l'accusa, quella telefonata fu fatta quando il ragazzo era già nella caserma dei carabinieri

Se la superperizia informatica ha confermato che Alberto era al computer nelle ore in cui Chiara sarebbe stata uccisa, non sono stati invece dissolti tutti i dubbi sulla telefonata al 118. E' la chiamata che Alberto fece dal suo cellulare alle 13,49 del 13 agosto chiedendo di mandare un'ambulanza in via Pascoli. Nell'udienza di oggi a Vigevano, dove si svolge il processo ad Alberto Stasi,accusato di aver massacrato il 13 agosto la sua fidanzata Chiara Poggi, quella telefonata è stata di nuovo al centro dell'attenzione.

Guarda anche

Garlasco, il legale della famiglia Poggi annuncia battaglia
Garlasco, secondo la perizia richiesta dal giudice Stasi avrebbe potuto non sporcarsi le scarpe
Garlasco, Alberto al pc nell'ora del delitto

Leggi tutto