Inchiesta Santa Giulia, 5 persone in manette

1' di lettura

Vari arresti e due fermi nell'ambito dell'inchiesta sui lavori di bonifica del quartiere milanese. Secondo l'accusa sarebbero emersi fondi neri per 22 milioni di euro

Nuovi arresti nell'inchiesta della procura di Milano sui lavori di bonifica dell'ex area industriale milanese di Santa Giulia. In manette sono finite 5 persone, tra cui Giuseppe Grossi, l'imprenditore titolare dell'azienda incaricata dello smaltimento rifiuti della zona e Rosanna Gariboldi, assessore provinciale a Pavia e moglie del parlamentare del Pdl Giancarlo Abelli. Altre due persone sono state fermate. L'inchiesta, nata più di un anno fa, aveva già portato in carcere tre persone, un avvocato e due ex finanzieri e aveva portato alla luce fondi neri per 22 milioni di euro.

Leggi tutto