Napoli, grave madre del bimbo morto per intossicazione

1' di lettura

Il rione Sanità in lacrime per il piccolo Elvis, ucciso dal monossido di carbonio sprigionato da una stufa. Si trepida per la mamma

Un'ennesima tragedia della povertà ha visto coinvolti, a Napoli, un'immigrata capoverdiana e il suo bambino. Privi di elettricità, madre e figlio riscaldavano, da due settimane, il loro basso a rione Sanità con un braciere a carbonella. Ma il monossido di carbonio sprigionatosi è stato fatale al piccolo Elvis di appena 6 anni, ritrovato esanime nella giornata di ieri. La madre, Manuela Rodrigues Fortes, una donna dignitosa che faceva lavoretti saltuari come colf, è ricoverata al Cto di Napoli in gravi condizioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo