Palermo, il Papello in mano ai magistrati

1' di lettura

E' nelle mani della Procura della città siciliana la lista delle 12 richieste dei boss per fermare le stragi del '92. C'è anche un secondo foglio di carta che riporta le modifiche fatte dall'ex sindaco di Palermo

Il Papello è in mano ai magistrati di Palermo. Ma è una fotocopia delle 12 richieste di Riina per fermare le stragi di mafia di 17 anni fa. Perché per ora manca l'originale del documento consegnato dall'avvocato di Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito Ciancimino. Ci sono tanti aspetti da chiarire. Soprattutto il secondo foglio, autografo di Vito Ciancimino. E il post it firmato dall'ex sindaco di Palermo, su cui c'è scritto: consegnato al colonnello del Ros Mario Mori.

Guarda anche:

Il papello: cosa voleva la mafia per fermare le stragi

Ascolta il parere di:

Roberto Centaro, ex presidente Commissione parlamentare antimafia: "Lo Stato ha reagito e ha vinto da solo"

Daniela Mazzucconi, ex sottosegretario alla Giustizia: "Lo Stato ha coperto la Mafia? Una bella fantasia"

Leggi tutto