Attentato di Milano, Maroni: è stato attacco kamikaze

1' di lettura

Per il ministro dell'Interno si tratta di "un gruppo isolato, ancora più temibile". Il titolare del Viminale: "La bomba artigianale conteneva cinque chilogrammi di esplosivo ma solo uno decimo del materiale è esploso"

A lanciare l'allarme è Roberto Maroni: "E' stata un'azione kamikaze - ha detto il ministro dell'Interno- tanto più preoccupante perché l'attentatore non ha collegamenti con la jihad". Solo un decimo dei cinque chili di esplosivo portato nella caserma dall'ingegnere libico è esploso. Il ministro ha confermato che prima di azionare il detonatore, il terrorista "ha pronuciato frasi contro la presenza di militari all'estero".

Leggi tutto
Prossimo articolo