Attentato di Milano, così parlava l'aspirante kamikaze

1' di lettura

Mohamed Game, l'attentore libico della caserma Santa Barbara, aveva parlato ai microfoni di SKY TG24 il 20 settembre 2009 in occasione degli scontri tra alcuni islamici e l'onorevole Santanchè per la questione del velo

Dopo le dicharazioni del ministro Maroni circa la natura kamikaze dell'attentato alla caserma di Milano, SKY TG24 ha mostrato delle immagini d'eccezione, risalenti al 20 settembre 2009. In quella data, coincidente anche con l'aggressione all'onorevole Santanchè, il futuro attentatore Mohamed Game aveva infatti protestato contro l'inviata Gaia Mombelli sulla non liceità delle riprese televisive di alcune parti della moschea di viale Jenner in nome della privacy. Nel frattempo Abdel Hamid Shaari, presidente del centro islamico di viale Jenner, ha preso le distanze dal gesto del libico.

Leggi anche:
Maroni: "E' stato un attacco kamikaze"
Dambruoso: "L'Italia può essere colpita da attentati"
Cremonesi: "Milano crocevia terrorismo internazionale"
Loretta Napoleoni, esperta di terrorismo: "Attentato caserma, nessun legame con Al Qaeda"
Nitrato d'ammonio, da fertilizzante a bomba fai da te

Leggi tutto
Prossimo articolo