Messina, nel fango e nelle macerie per salvare ciò che resta

Un'immagine di Giampilieri. Fonte: Vigili del Fuoco
1' di lettura

La frana a Giampilieri, il fiume di fango che scende dalla montagna e si riversa in mare, le case distrutte, il recupero delle opere d’arte nelle chiese. I video girati dai Vigili del Fuoco sul luogo del disastro

La ricerca dei dispersi nelle macerie e nella melma, le palazzine distrutte, il fiume di fango che dalla collina scende fino a sfociare in mare, distruggendo ogni cosa che incontra lungo il suo cammino, ma anche il salvataggio di una tela nella chiesa di Giampilieri, uno dei Paesi più colpiti dall’alluvione che ha interessato la provincia di Messina nella notte tra il 2 e il 3 ottobre. Le immagini girate dai Vigili del Fuoco raccontano più di qualsiasi parola le ore successive al disastro. Con riprese dall’alto o direttamente sul campo, i video testimoniano la paura e la disperazione di quei momenti, ma anche la voglia di ripartire.

I VIDEO

Leggi tutto