Giampilieri, "Noi da qui non ce ne andiamo"

1' di lettura

Nel Paese del Messinese duramente colpito dall'alluvione si continua a scavare nel fango ma gli sfollati non vogliono lasciare le loro case e al governo chiedono piuttosto la messa in sicurezza del territtorio

"Noi non siamo abusivi", "Noi da qui non ce ne andiamo". Due striscioni, un messaggio chiaro al governo. A Giampilieri, uno dei paesi del Messinese più colpiti dall'alluvione, gli sfollati non vogliono lasciare le proprie case, non intendono abbandonare la zona come successo all'Aquila nel dopo terremoto. E così mentre si continua a scavare nel fango la gente fa sentire la sua voce. La richiesta è una sola: si metta in sicurezza il territorio.

Leggi tutto