Roma 2009, sul tetto contro il sequestro delle piscine

1' di lettura

Protestano i presidenti dei circoli ai quali la procura di Roma ha fatto mettere i sigilli per presunti abusi edilizi compiuti nella realizzazione di impianti destinati ai Mondiali di nuoto di Roma 2009

Hanno deciso di salire su tetti e impalcature per dare visbilità alla loro protesta. Sono i presidenti di due dei circoli sequestrati su disposizione della procura di Roma per presunti abusi edilizi compiuti nella realizzazione di impianti destinati ai Mondiali di nuoto di Roma 2009. Fabio Cantoni, presidente del Circolo Cittfà Futura, domanda perché si sia arrivati al sequestro prima di chiedere le carte, ovvero le autorizzazioni rilasciate dai commissari straordinari per i mondiali di nuoto, Angelo Balducci e Claudio Rinaldi, a loro volta indagati per abusivismo edilizio.

Leggi tutto
Prossimo articolo