Messina, mancano 40 persone all'appello

1' di lettura

Proseguono nel messinese le operazioni di soccorso nelle zone devastate dal violento nubifragio. Il destino di 40 dispersi è ancora incerto e le speranze diminuiscono con il passare delle ore. Berlusconi promette nuove case come in Abruzzo

ALLUVIONE A MESSINA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Continuano le ricerche dei dispersi in seguito all'alluvione che ha messo in ginocchio la provincia di Messina. Mancano all'appello ancora 40 persone, mentre l'ultimo bilancio dei morti aggiorna le vittime a 23. Il premier Silvio Berlusconi afferma che i villaggi distrutti dal fango non saranno ricostruiti, perché farlo "costa troppo e non è sicuro", ma gli abitanti che hanno perso tutto avranno una nuova casa completamente arredata e dotata delle più moderne tecnologie, come è stato fatto per i terremotati de L'Aquila.

GUARDA LE PREVISIONI METEO DEI PROSSIMI GIORNI IN SICILIA

Leggi anche:
Messina: le telefonate della tragedia
Messina, fango e polemiche
Berlusconi a Messina: nuove case in 4-5 mesi
Napolitano: "Più sicurezza, meno opere faraoniche"
I racconti degli alluvionati
Il racconto degli allagamenti su YouTube e Twitter

ALLUVIONE A MESSINA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Leggi tutto