Giampilieri, i cittadini: noi da qui non ce ne andiamo

1' di lettura

23 morti, 40 persone disperse. E' l'ultimo bilancio, provvisorio, dell'alluvione che la settimana scorsa ha colpito Messina e provincia. Oltre 500 gli sfollati. La maggioranza della gente del borgo, vuole rimanere nel proprio paese

I più giovani chi ha perso tutto, famiglia, casa e certezze decide di abbandonare Giampilieri, il piccolo borgo in provincia di Messina distrutto dalla colata di fango. Altri, più anziani, vogliono rimanere. Pretendono che si trovino i soldi al più presto per ricostruire un paese che dicono "ha duemila anni". Non hanno paura della montagna, vogliono che sia messa in sicurezza e tornare al più presto alla loro quotidianità. E, infine, c'è anche chi se la prende con il progetto per il Ponte sullo stretto: "non ci serve il ponte. Vogliamo che vengano ricostruite strade e ferrovie".

Leggi tutto
Prossimo articolo