Alluvione Messina: oggi il via alle indagini

1' di lettura

Il procuratore di Messina Guido Lo Forte ha incontrato i carabinieri che svolgeranno le indagini. Si partirà dall’alluvione del 2007. Tra sopralluoghi e demolizioni ecco come si procederà

ALLUVIONE A MESSINA. LO SPECIALE

MESSINA, L'ALBUM FOTOGRAFICO DEL NUBIFRAGIO

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Oggi un primo meeting a Messina tra il procuratore capo Guido lo Forte e i carabinieri. C’era anche il tenente colonnello dei Carabinieri Bruno Luigi, comandante del reparto operativo e titolare della delega per le indagini.

Abusivismo edilizio? Disastro colposo? Quali i reati che si ipotizzano?
"Le indagini saranno a 360 gradi” risponde secco l’ufficiale dell’Arma.

Il messinese non si è ancora risvegliato dall’incubo di fango che giovedì scorso ha invaso interi paesi, strade, case, le vite dei suoi abitanti. Dopo l’alluvione restano vittime, feriti, dispersi, sfollati.
“Il nostro obiettivo è stabilire con rigore e con celerità le cause” del disastro afferma il tenente colonnello Bruno Luigi.
I militari saranno impegnati in sopralluoghi, documentazioni e investigazioni a stretto contatto con i vigili del fuoco e la protezione Civile, insieme ai tecnici cui sono affidati gli accertamenti idrogeologici.

I sopralluoghi nelle zone colpite dagli smottamenti sono già iniziati e “procedono con una squadra di tecnici che riferisce direttamente alle autorità giudiziarie” dichiara l'ufficiale dell'Arma.
E nella serata di ieri è iniziato l’abbattimento di uno stabile a Scaletta Zanclea, paese della riviera jonica a sud di Messina e immerso nel fango. “L’immobile è a rischio – dice il responsabile del reparto operativo del comando provinciale dell’Arma – E si teme ci possa essere una vittima intrappolata”.

La Procura della Repubblica di Messina sarebbe orientata a concentrare le indagini a partire dal 2007. Il 25 ottobre di quell'anno, infatti, si verificò un'altra alluvione nelle zone ora colpite dal disastro che in quel caso non provocò vittime ma danni ingenti. I magistrati cercheranno di stabilire se da quel momento la pubblica amministrazione abbia provveduto a realizzare opere per mettere in sicurezza quei territori.

GUARDA LE PREVISIONI METEO DEI PROSSIMI GIORNI IN SICILIA

Leggi anche:
Messina: le telefonate della tragedia
Messina, fango e polemiche
Berlusconi a Messina: nuove case in 4-5 mesi
Napolitano: "Più sicurezza, meno opere faraoniche"
I racconti degli alluvionati
Il racconto degli allagamenti su YouTube e Twitter

ALLUVIONE A MESSINA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Leggi tutto
Prossimo articolo