Taranto, una donna ristabilisce l'equilibrio politico

1' di lettura

Dopo la sentenza del Tar della settimana scorsa contro la giunta tutta al maschile, il presidente della Provincia del capoluogo salentino ha nominato un assessore del gentil sesso. Ma per l'avvocato che aveva fatto ricorso non basta

La notizia dello scioglimento della giunta tutta maschile di Taranto, disposto da una sentenza del Tar, aveva provocato un gran polverone a livello nazionale. Lo squilibrio della vita civica del capoluogo salentino è stato di breve durata, dal momento che stamane il presidente della Provincia ha nominato un assessore donna. Si tratta dell'avvocatessa 34enne Catia Marino. In ogni caso l'avvocato Nicola Russo, il coordinatore di "Taranto futura" che aveva proposto il ricorso, ha contestato l'ingresso in giunta di una sola donna, ventilando l'ipotesi di un'ulteriore azione legale consimile.

Leggi tutto