L'Italia dice addio ai caduti di Kabul

1' di lettura

Folla e grande commozione per i funerali. Durante la funzione un uomo è salito sull'altare gridando al microfono "Pace subito"

"Una missione per proteggere la popolazione. I caduti sono eroi". Sono le parole dell'addio, quelle pronunciate da Monsignor Pelvi dall'altare della basilica di San Paolo fuori le Mura. Parole di amarezza, e di orgoglio, nel giorno del lutto nazionale. Nel mezzo di un mattino in cui l'Italia saluta per l'ultima volta i sei soldati uccisi a Kabul. Poco prima, le sei bare avevano sfilato dal Celio alla Basilica, avvolte nel tricolore. Lungo la strada in molti, durante il tragitto, avevano applaudito e sventolato bandiere. Ed ancora applausi all'arrivo e l'urlo "Folgore!".

GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO

Segui tutte le notizie e i video di SKY TG24

I funerali di Stato dei 6 parà: foto, video, link

Leggi tutto
Prossimo articolo