L'addio ai parà uccisi, a Roma un tricolore infinito

1' di lettura

Non solo nelle zone del corteo funebre, ma anche in altri posti della Capitale migliaia di bandiere hanno sventolato per rendere omaggio ai sei militari caduti in Afghanistan

Le hanno tirate fuori impolverate, anche sgualcite ma chi le aveva le ha sistemate alle finestre. Piccole, grandi, splendenti o ingiallite dagli anni, le bandiere tricolore hanno sventolato su case e palazzi, a volte persino dai bezinai, anche in zone della Capitale lontane dal corteo funebre dei sei parà. Tutta Roma ha voluto rendere omaggio ai nostri militari, caduti giovedì in un attentato a Kabul. Dietro quelle bandiere, l'orgoglio, la rabbia, e le tante domande della gente comune.

Leggi tutto
Prossimo articolo