Onna, consegnate le prime case. Premier: promessa mantenuta

1' di lettura

A cinque mesi dal sisma che ha sconvolto l'Aqulila e provincia, sono state oggi affidate le prime abitazioni. Breve contestazione contro il presidente del Consiglio Berlusconi da parte dei terremotati di altre frazioni


Terremoto in Abruzzo. VAI ALLO SPECIALE
L'Aquila, cinque mesi dopo: guarda tutte le foto

Sono una giovane coppia con due figli i primi terremotati che entrano nelle nuove case del villaggio di Onna. E' stato lo stesso presidente del Consiglio a consegnare le chiavi dicendo: "Vi auguro di poter ritrovare serenità, anche se non è la vostra casa". Attualmente sono 48 le villette bifamiliari, che ospiteranno oltre 300 persone, costruite dal provincia autonoma di Trento e costate 5,2milioni di euro. Alcuni terremotati hanno contestato il presidente del Consiglio, perché nonostante i risultati ottenuti a Onna, resta estremamente precaria la situazione delle altre frazioni.

Guarda anche:

Abruzzo ieri e oggi: l'album fotografico
Bertolaso: L'Aquila è il più grande cantiere d'Italia
Terremoto in Abruzzo: "Dove passeremo l'inverno?"
Vai allo Speciale Terremoto in Abruzzo
Abruzzo, in 5 mesi dalle tendopoli alle prime case di legno


Leggi tutto