Suona la campanella in 12 regioni tra le proteste

1' di lettura

Sit-in e volantinaggi contro la riforma voluta dal governo: in tutta Italia non si placano le proteste per i tagli operati dal ministro Gelmini

La riapertura delle scuole in 12 regioni d'Italia vedrà oggi 8 milioni di studenti tornare tra i banchi. Sono molte le novità di quest'anno scolastico: la figura del maestro unico alle elementari, l'esame di terza media più severo, l'obbligo della sufficienza in ogni disciplina per accedere alla maturità, la pagella on line. Un terzo degli studenti, secondo la rivista Tuttoscuola, avrà la sorpresa di avere nuovi professori. Sarebbero quasi 200mila gli insegnanti che cambieranno sede quest'anno: 70mila per scelta, gli altri perchè precari. Intanto sit-in e volantinaggi contro la riforma voluta dal governo in tutta Italia.

Il Ministro Gelmini, in un'intervista al Corriere della Sera, ha sfidato gli insegnanti che non applicano la riforma a lasciare la scuola. Ha dichiarato, altresì, che i precari saranno assorbiti in cinque anni, lanciando infine la proposta della soglia del 30% di studenti stranieri per classe.

FUORI CLASSE. Lo speciale scuola

Guarda anche:

Il ministro Gelmini sfida gli insegnanti: via chi fa politica

Liceo Darwin, ritorno a scuola tra dolore e rabbia

Leggi tutto