Sangue sulle strade del weekend, velocità e alcol le cause

1' di lettura

Milano, Bergamo, Osimo, Palestrina teatro di violenti incidenti stradali, numerose le vittime in tutta la penisola. Fra queste, un bambino tunisino di 5 anni

Ancora sangue sulle strade. A Milano, due giovani di 25 e 26 anni muoiono carbonizzati nell'auto che finisce contro un albero. A Osimo due fratelli tunisini di 19 e 5 anni, sono rimasti vittime di uno scontro frontale. A Zapponeta (Foggia) nel pomeriggio sono morti in un incidente stradale la moglie 30enne e il figlio di 10 mesi di un calciatore del Manfredonia. Erano diretti a Barletta, per assistere alla partita, che è stata poi annullata appena è arrivata la notizia. Un'altra vittima all'alba, a Bergamo: aveva 29 anni, tornava dal lavoro. A Roma un ubriaco travolge una 23enne.

Leggi tutto