Addio Mike, Baudo: "Noi i coristi, tu il solista"

1' di lettura

Al termine dei funerali di Stato, sul sagrato del Duomo di Milano Pippo Baudo prende la parola e ricorda commosso l'amico e rivale Mike Bongiorno

Sul sagrato del Duomo di Milano, al termine delle esequie Pippo Baudo, il cui intervento non era previsto, è stato chiamato al microfono da Fiorello. "Forse non è nel protocollo - ha detto lo showman - ma vorrei chiamare il suo più acerrimo amico". Un Baudo commosso poi ha esordito dicendo: "L'idea che tu non ci sia più non riesce a convincermi. Ho indirizzato la mia vita guardandoti, spiandoti, imitandoti. Adesso sono il più vecchio rimasto e sento il peso dell'eredità dell'eredità che hai lasciato".

Guarda anche:
Addio Mike, Pippo Baudo porta la bara
Addio Mike, il saluto di Fiorello: "Allegria"
Addio Mike, Fazio: "Ha raccolto la stima e l'affetto di un intero Paese"
Addio Mike, Berlusconi: "Era un uomo buono e giusto"

Leggi tutto