Influenza A, Fazio: "Sarà più leggera del previsto"

1' di lettura

Evitare inutili allarmismi, informarsi e seguire semplici regole di igiene personale. Il vice ministro alla Salute Ferruccio Fazio ribadisce: nessun allarme. La malattia è leggera, ad oggi 7000 casi

Informarsi e non prendere d'assalto gli ospedali. Sono rassicuranti le parole della task force contro il virus H1N1 riunita al ministero della Salute. In una settimana in Italia si contano 1500 casi per un totale di 7000. Una diffusione significativa, ha detto il viceministro per la Salute Fazio, ma non preoccupante. Nessun allarmismo. Le scuole riapriranno regolarmente ha ribadito il ministro dell'Istruzione Gelmini, sui tavoli del ministero è pronta una circolare che autorizza Asl e singoli direttori didattici a prendere provvedimenti per fronteggiare l'influenza tra gli studenti.

 

Leggi anche:
H1N1, si decide su vaccino e sicurezza nelle scuole
H1N1, niente baci al liceo: contrari gli studenti
L'OMS rassicura: il virus non sta mutando
Influenza A, antivirali tra business e bugie
Influenza A, il vaccino sarà davvero efficace?

Se l'influenza A diventa un business

Leggi tutto
Prossimo articolo