Inchiesta di Bari. Le ragazze: Tarantini mente

1' di lettura

Alcune ragazze che secondo Gianpaolo Tarantini avrebbero preso parte alle feste del premier smentiscono categoricamente: l'imprenditore barese mente

Dal divorzio da Veronica Lario allo scandalo Noemi e Patrizia. L'ALBUM FOTOGRAFICO

Un giro con decine di escort per le feste del premier, incontri organizzati per ricambiare i favori ottenuti dall'allora vicepresidente della Regione Puglia, Sandro Frisullo, il pagamento di una cena elettorale alla quale presero parte Massimo D'Alema, che in una lettera precisa di non essere stato messo al corrente di chi l'avesse organizzata, ed il sindaco di Bari, Michele Emiliano. E' quanto rivelato ieri dal Corriere della Sera che pubblica i verbali degli interrogatori resi dall'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini agli investigatori della Guardia di Finanza, atti che risultano tuttora secretati.

Secondo la sua deposizione, complessivamente sarebbero state una trentina le donne accompagnate da Tarantini alle feste del premier, alcune delle quali avrebbero ricevuto compensi di mille a cinquecento euro.

Intanto, però, arrivano le prime smentite.

Camille Cordeiro Charao, una delle ragazze che secondo i verbali dell'imprenditore Gianpaolo Tarantini avrebbe frequentato la residenza romana del premier Silvio Berlusconi, "smentisce categoricamente di essere mai stata a Palazzo Grazioli" e di aver intrattenuto "rapporti di qualsiasi natura" con il presidente del Consiglio.
La Charao, con una nota dei suoi legali, gli avvocati Marco Soleto, Mara Dagradi e Alessandra Tanzi, si riserva "a tutela della sua persona ogni opportuna azione giudiziale nelle sedi competenti nei confronti di coloro che saranno ritenuti responsabili delle informazioni inveritiere, diffamatorie e poco lusinghieri" sul suo conto.

Altre ragazze smentiscono la versione resa da Gianpaolo Tarantini, e dalle colonne del Corriere dicono la loro verità.
Al quotidiano di via Solferino Carolina Marconi, la giovane di Caracas che ha partecipato all'edizione del 2004 del Grande Fratello, afferma di non aver alcun tipo di rapporto con Tarantini. Spiega di aver conosciuto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al matrimonio della deputata del Pdl Elvira Savino e precisa di essere stata a palazzo Grazioli non grazie ad un invito dell'imprenditore barese.

Categorica la smentita di Linda Santaguida, anche lei protagonista di un reality e compagna di
Costantino Vitagliano. "Non sono mai andata a casa del signor Berlusconi - si legge sul Correire della Sera - Non lo conosco. Mai preso soldi per andare a casa di qualcuno".

Si dice sotto choc, invece, un'altra delle giovani il cui nome figura nei verbali dell'inchiesta di Bari. Si tratta di Barbara Guerra. Ammette di conoscere il premier e di essere stata a palazzo Grazioli ma sottolinea di non aver nulla a che vedere con il presunto giro di escort di cui parla Gianpaolo Tarantini.

LEGGI ANCHE:

Patrizia e Berlusconi: l'audio delle conversazioni 1 - 2- 3
Berlusconi: "Non sono un santo, lo avete capito"

Belusconi-D'Addario: l'ultimo gossip sulla stampa estera
Patrizia D'Addario.

LE FOTO 1 - 2


Leggi tutto