Scuola, precari ancora in piazza contro Gelmini e tagli

1' di lettura

In 200 hanno sfilato in corteo a Roma dal Provveditorato al Ministero dell'Istruzione chiedendo le dimissioni del ministro e garanzie per il posto di lavoro. In strada anche tanti genitori preoccupati per la qualità dell'offerta formativa

Precari della scuola ancora in piazza contro i tagli decisi dal governo. In 200 hanno sfilato in corteo a Roma dal Provveditorato al Ministero dell'Istruzione chiedendo le dimissioni del ministro Gelmini e un passo indietro rispetto agli annunciati tagli a docenti e personale ata. I contratti di disponibilità, sorta di sussidio di disoccupazione con la possibilità di chiamata per supplenze, non convincono, essendo considerati poco più di un'elemosina. Con i precari sono scesi in strada anche tanti genitori preoccupati per la qualità dell'offerta formativa.

Fuori classe. Vai allo speciale scuola

Leggi tutto