Napoli, l'allarme H1N1 arriva anche a San Gennaro

1' di lettura

Nel capoluogo campano la curia, per evitare il contagio del virus, sta pensando di vietare di baciare la teca che contiene la teca del santo. Intanto la Gelmini smentisce nuovamente l'ipotesi di rinvio dell'apertura delle scuole

Vietato baciare la teca con il sangue di San Gennaro. Potrebbe essere questa la decisione della curia di Napoli per evitare il contagio da Influenza A. Intanto il ministro della Pubblica istruzione Gelmini allontana, ancora una volta, l'ipotesi di un rinvio dell'apertura delle scuole paventato dalla diffusione del virus della nuova influenza e sono arrivante in italia le prime 500mila dosi. Ora si attende il via libera dell'Emea.

GUARDA ANCHE

Influenza A, a Napoli è psicosi da contagio
Influenza A, morto paziente ricoverato a Napoli
Influenza A, Fazio: pronte 500mila dosi di vaccino



Leggi tutto