Montagna Killer, quattro morti in Val d'Aosta

1' di lettura

Un'altra giornata di sciagure in alta quota. Quattro le vittime. Due erano a bordo di un elicottero precipitato sul Monte Bianco, e due alpinisti svizzeri hanno perso la vita mentre scalavano una cima tra il Monte Rosa e il Cervino

L’estate 2009 verrà certamente ricordata per la serie di lutti che hanno funestato le nostre montagne ed anche per gli incidenti che hanno coinvolto alcuni veicoli del soccorso alpino.
Lo scorso 22 agosto, un elicottero del 118 precipitò nei pressi di Belluno: 4 i morti.

Oggi è toccato ad un altro elicottero del soccorso alpino, precipitato sul Monte Bianco. Incerta la dinamica dell'incidente, anche se secondo i primi accertamenti a determinare lo schianto potrebbe essere stato l'urto delle pale del velivolo, impegnato in lavori di manutenzione della linea elettrica, contro la roccia.

Andrea Bellinzona, il pilota dell'elicottero precipitato, è in condizioni disperate. Per Christian Jeantet e Giuliano Coaro, entrambi tecnici di volo, non c'è stato invece nulla da fare: sono morti nello schianto del velivolo sul ghiacciaio del Toula ad oltre tremila metri di quota. A bordo c'era anche un operaio di un'impresa edile, ricoverato anche lui in ospedale.

Altre due alpinisti svizzeri sono morti sul Breithorn, che si trova tra il Cervino e il Monte Rosa.

GUARDA ANCHE:
Precipita aereo da turismo sul Monte Rosa, grave pilota

Leggi tutto