Speciale SKY TG24: Parla Noemi

1' di lettura

La famiglia, il rapporto con il premier Berlusconi, Veronica e i suoi figli . E poi le invidie, le gelosie, il futuro e un sogno americano per la più discussa neo maggiorenne d'Italia. L'intervista su SKY TG24 e SKY.IT anche alle ore 22

GUARDA LA PRIMA PARTE DELL'INTERVISTA

Dal divorzio da Veronica Lario allo scandalo Noemi e Patrizia. L'ALBUM FOTOGRAFICO

Berlusconi "io chiamo papi perchè è così  dolce". Parla  Noemi Letizia. La neo maggiorenne più famosa e discussa d'Italia si racconta oggi in esclusiva su SKY TG24 e su SKY.IT alle 18 e in replica alle 22.

La diciottenne al centro delle polemiche negli ultimi mesi per la frequentazione con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi parla oggi della sua verità.

Nell'intervista realizzata dalla giornalista americana Daphne Barak la giovane di Portici affronta i temi e le polemiche sorte dopo la partecipazione del premier Silvio Berlusconi alla festa per il suo diciottesimo compleanno: dalla conoscenza col Cavaliere, alle dichiarazioni di Barbara Berlusconi e di Veronica Lario, alla violazione della sua privacy ai suoi sogni americani.

"No, la gente pensa male. A volte ci sono molte persone che credono a quello che gli dicono gli altri. Penso che pensare con la propria testa e ragionare sia la cosa migliore. Chiunque ragioni capisce che non e' questo il motivo. Non può essere una festa dei 18 anni a rovinare un matrimonio, altrimenti che matrimonio è?" Questa la risposta che Noemi Letizia ha dato alla giornalista che le chiedeva se fosse stata lei la causa del divorzio tra Silvio Berlusconi e Veronica Lario. E ha proseguito: "Avranno problemi loro, io non c'entro nulla."

Speciale SKY TG24 - "Parla Noemi" alle 18.00 e in replica alle 22.00 anche su SKY.IT

Leggi anche:

Veronica Lario: ciarpame senza pudore
Silvio Berlusconi querela Repubblica per le 10 domande
Il presidente del Consiglio cita l'Unità per danni
Lo "scandalo" Patrizia
Barbara Berlusconi: per un politico il privato è pubblico
Il caso Boffo e le dimissioni dalla direzione de l'Avvenire


Leggi tutto