Bologna. Uccide la madre, mistero sul movente

1' di lettura

Delitto familiare vicino al capoluogo emiliano dove ieri è stato trovato il cadavere di una donna di 72 anni. Il figlio minore della donna (40enne) è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per omicidio. Ignote le motivazioni

Giovanni Franceschini era seguito dai servizi sociali del comune di Bologna da tempo. Affetto da gravi disturbi psichici, viveva in una casa popolare in città. Nessun litigio con la madre. Nulla che avrebbe fatto pensare a un gesto così violento, dettato da un raptus di follia. A scoprire il cadavere della donna è stato Quinto, il figlio maggiore, che nel pomeriggio era andato a farle visita per portarle la spesa. Quando non ha sentito risposta ha aperto con le sue chiavi e ha trovato il corpo della madre, Rosa Mellino 72anni, a terra in una pozza di sangue con la testa fracassata.

Leggi tutto