Abruzzo, prosegue smantellamento delle tendopoli

1' di lettura

Mentre nell'Aquilano continua lo sbaraccamento degli alloggi di fortuna per gli sfollati, la Protezione civile ha deciso di ampliare il progetto di costruzione di abitazioni antisismiche. Ne saranno realizzate 500 in più

La decisione di ampliare il progetto di costruzione sarebbe arrivata dopo il censimento sulle necessità abitative degli sfollati. Le case in costruzione non sarebbero sufficienti per ospitare le circa 18mila persone colpite dal sisma del 6 aprile, anche se la possibile apertura di altri cantieri aveva fatto ultimamente mugugnare il sindaco de L'Aquila Massimo Cialente. Intanto prosegue l'opera di smantellamento delle tendopoli, che dovrebbe concludersi entro la fine del mese. I trasferimenti saranno graduali ma in tempi brevissimi. Chi ha la casa agibile probabilmente vi farà ritorno, mentre per quelli, le cui abitazioni richiedono interventi minori, si prospettano residence o alberghi.

Leggi tutto