Guida sicura, Zaia: chi beve due bicchieri non è ubriaco

1' di lettura

Il ministro dell'Agricoltura attacca i sostenitori della tolleranza zero "Perché nessuno parla di antistaminici e tranquillanti, che danno sonnolenza?"

Bisogna fermare la "criminalizzazione" in atto contro il vino, per cui viene considerato ubriaco al volante chi beve appena due bicchieri. Lo sostiene il ministro dell'Agricoltura, Luca Zaia, che in un'intervista bolla come "proibizionistico" l'atteggiamento di chi chiede tolleranza zero sulle strade, abbassando i limiti del tasso alcolemico per chi guida. "Bisogna finirla - afferma - di considerare ubriaco chi beve due bicchieri: è in atto una criminalizzazione del vino che non ha senso alcuno e che sta uccidendo uno dei comparti più pregiati del Made in Italy".

Leggi tutto
Prossimo articolo