Uccide la moglie e tenta il suicidio nel Salernitano

1' di lettura

L'uomo, un operatore ecologico 39enne, era una persona violenta e aveva spesso litigi con la moglie 35enne. Ha tirato fuori un coltello e ha sgozzato la donna per poi rivolgere l'arma contro se stesso. Ma il figlio ha impedito il peggio

Al termine di una violenta lite un operatore ecologico di 39 anni ha ucciso, sgozzandola, la moglie 35enne, cameriera, con 20 coltellate, la maggior parte delle quali alla gola. E' successo a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, nel rione popolare della frazione di Angellara, al secondo piano di una palazzina in via Giuseppe Pizzolante. Poi l'uomo ha rivolto il coltello contro se stesso ma prima che fosse troppo tardi l'ha trovato il figlio 15enne, che ha allertato i carabineri. L'uomo ora è ricoverato in condizioni gravissime ma non in pericolo di vita.

Leggi tutto