Incidenti stradali in calo, ma resta alto l'allarme

1' di lettura

Secondo i dati della Fondazione Ania, presentati dal presidente Sandro Salvati al meeting di Rimini, i sinistri sulla rete viaria italiana sono scesi dell'8% rispetto al 2008. Molto, però, è ancora da fare

Sandro Salvati, presidente dell'Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici, ha presentato al meeting di Cl i dati raccolti, dalla fondazione, sugli incidenti stradali del 2009. Se non si può negare una diminuzione dei sinistri rispetto allo scorso anno, c'è però ben poco da festeggiare, perchè la strada continua a mietere vittime. 14 morti ogni giorno nel 2007, 5131 i decessi l'anno, quasi un milione i feriti. Nel 2007, solo a luglio, si sono registrati 23145 incidenti con 593 vittime. Nell'agosto del 2007 si sono verificati 16852 incidenti che hanno provocato 480 morti, 16 vittime ogni giorno. La mortalità sulla rete autostradale e sulle arterie di grande scorrimento risulta in netta diminuzione a partire dal luglio-agosto 2008, con il 16% di decessi in meno rispetto allo stesso periodo del 2007. Una tendenza che è proseguita anche quest'estate: 238 vittime da incidente stradale, con una diminuzione dell'8% rispetto al 2008.

Leggi tutto