Superenalotto, depositata in banca la schedina vincente

1' di lettura

Ad annunciarlo sono stati i titolari del bar Biffi di Bagnone, dove lo scorso sabato è stata effettuata la giocata milionaria. La schedina da quasi 148 milioni sarebbe stata depositata in una banca di Milano

A quattro giorni di distanza dalla clamorosa vincita di 148 milioni di euro al Superenalotto, il fortunato possessore della schedina vincente ha fatto la prima mossa e ha depositato il prezioso foglio di carta con i numeri del '6' in una banca di Milano. "La Sisal ci ha comunicato che la schedina vincitrice è stata depositata ieri in una banca a Milano", annunciano i titolari del bar ricevitoria Biffi di Bagnone (Massa Carrara), dove la schedina da 148 milioni e' stata giocata.

I titolari del punto Sisal del paesino toscano colgono così l'occasione per smentire le voci, diventate sempre più insistenti nelle ultime ore, che volevano proprio loro in possesso della schedina vincente: "Non siamo noi i vincitori, ormai ci sembra che questo sia chiaro -affermano- Nonostante questo continuano però ad arrivarci lettere e telefonate di aiuto economico da parte di singoli, ma anche di banche e istituti finanziari".

Leggi anche:
Superenalotto, tutti amici del vincitore. Anche su Facebook
Bagnone, il vincitore del jackpot finisce in un giallo
Superenalotto, festa grande a Bagnone. Le immagini
Superenalotto, se i problemi iniziassero dopo aver vinto?
Superenalotto, regaleresti il tuo jackpot ai terremotati? Il sondaggio
Superenalotto, Tremonti ha fatto jackpot

Leggi tutto