Livorno, malato psichico ruba un bus e uccide un pedone

1' di lettura

Benché un pm ne avesse chiesto il ricovero in una struttura sanitaria, Giampaolo Poletto era in libertà. Senza patente si è messo alla guida di un pullman di linea e ha investito un passante, che ha perso la vita

Se si fosse seguito quanto auspicato dalla procura di Livorno due settimane or sono, si sarebbe potuta evitare la tragedia che, stamane, ha sconvolto Livorno. Dopo aver rubato a Rosignano Solvay un bus dell'Atl, l'azienda di trasporto locale, il 38enne Giampaolo Poletto, affetto da gravi disturbi psichici, ha iniziato la sua folle corsa per il centro della città toscana che si è conclusa in tragedia. Ha infatti investito e ucciso Enrico Raffaelli, un meccanico di 40 anni. Arrestato per omicidio colposo, Poletto non è stato in grado di fornire spiegazioni al suo gesto.

Leggi tutto
Prossimo articolo