Capri, chiazza sospetta: chiusa la Grotta Azzurra

1' di lettura

Accertamenti dei tecnici dell'Asl dopo diversi casi di irritazione alla gola e problemi di tosse in molti turisti in visita in barca a quella che è una delle attrazioni naturali dell'isola del golfo di Napoli

Sono state temporaneamente sospese le visite alla Grotta Azzurra di Capri, in attesa di accertamenti dei tecnici dell'Asl. Una chiazza biancastra in mare, infatti, potrebbe essere la causa di irritazione alla gola e problemi di tosse generatisi in molti turisti in visita in barca ad una delle attrazioni naturali dell'isola del golfo di Napoli. Sull'accaduto indagano i carabinieri. Nei giorni scorsi due persone erano state arrestate per il versamento di liquami in quella che è una delle attrattive più importanti dell'isola.

Leggi anche:
Capri, liquami nella Grotta Azzurra. Due arresti
Capri, dopo i liquami bottiglie in mare. Due arresti

Leggi tutto
Prossimo articolo