Carceri, è rischio rivolta

1' di lettura

Sembra che le prigioni italiane abbiano raggiunto il limite. Da Trento a Roma i detenuti sono in protesta contro il sovraffollamento e le, ormai, insopportabili condizioni di vita

E' una rivolta. E rischia di diventare un'insurrezione. Le autorità minimizzano, ma in tanti penitenziari i reclusi scoppiano e l'allarme è diventato rosso. Trento, Venezia, Padova, Como, Regina Coeli a Roma, le carceri italiane sono in stato di agitazione e in maniera più diffusa compatta e massiccia che in passato. E' emergenza sovraffollamento e l'afa il caldo rendono deliranti le condizioni dei detenuti. Secondo i reclusi, "I termini minimi di vivibilità non sono rispettati".

Leggi tutto
Prossimo articolo