Modena, rivolta immigrati in un Cie

1' di lettura

La città emiliana è stata interessata da una sollevazione all'interno d'un ex Cpt. Gli immigrati hanno prima avviato uno sciopero della fame per poi bruciare i materassi contro il decreto sicurezza Maroni.

Dopo i consimili avvenimenti di Milano, Torino, Lamezia Terme, Bari e Gorizia, è toccato al Centro d'identificazione ed espulsione di Modena essere teatro d'una rivolta degli immigrati ivi ospitati all'indomani del decreto sicurezza Maroni. Attori del dramma sono stati una trentina di magrebini che, dopo lo sciopero della fame, hanno accatastato e bruciato materassi. Uno d'essi è finito intossicato. S'indaga, nel frattempo, su una presunta regia comune delle dette sollevazioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo