Caldo, domani 6 città a rischio

Il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali ha attivato il numero verde 1500, che fornisce informazioni in caso di afa e ondate di calore. Il servizio è attivo dalle 8 alle 18
1' di lettura

Ancora caldo record su tutta Italia. Lo segnala il sistema di previsione e prevenzione della Protezione civile. Per avere un pò di fresco si dovrà attendere fino a venerdì. GUARDA IL METEO DELLA TUA CITTA'

Previsioni su SKY Meteo24

Caldo record almeno fino a venerdì. Sei città rischiano domani una vera e propria ondata di calore. Lo segnala il sistema di previsione e prevenzione del fenomeno promosso dalla Protezione civile. A Roma di prevede una massima di 36 gradi, con 37 gradi di temperatura percepita. A Bologna la temperatura massima arriverà a 35 gradi. Afa e umidità porteranno le temperature percepite a 40 gradi a Civitavecchia, 38 a Catania, Latina e Milano, 37 a Firenze, Reggio Calabria e Verona. Per avere un po' di fresco bisognerà attendere almeno fino a venerdì quando l'anticiclone africano che sta investendo tutta la Penisola lascierà spazio ad una perturbazione atlantica che abbasserà le temperature di almeno 5 gradi.

Scattano, intanto, le contromisure soprattutto a favore degli anziani per fronteggiare il gran caldo. Il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, in collaborazione con il Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie, ha attivato il numero verde 1500, che fornisce informazioni e consigli sulle misure da adottare e sui servizi attivati da Regioni e Comuni. Il servizio è attivo tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 8.00 alle 18.00.

Il Ministero invita inoltre a prestare sempre molta attenzione ai sintomi che vengono manifestati dalle persone vicine, in particolare dai soggetti più deboli di salute come malati, bambini ed anziani. In caso di bisogno la prima persona da consultare è il medico di famiglia, o durante la notte, la guardia medica. In casi estremi chiamare subito il 118.
Inoltre, sono state messe a punto quattro diverse brochure, con indicazioni utili e raccomandazioni rivolte agli anziani e a coloro che se ne prendono cura, vale a dire medici di famiglia, operatori sanitari di istituti di ricovero e badanti.

I consigli principali sono quelli di sempre:

- evitare di uscire di casa nelle ore più calde (dalle 11.00 alle 18.00)
- bere almeno due litri d’acqua al giorno (anche quando non si avverte il bisogno)
- mangiare tutti i giorni frutta e verdura fresche
- evitare gli sbalzi eccessivi di temperatura o l’esposizione in ambienti condizionati con aria troppo fredda.
In tal  caso è sufficiente regolare il climatizzatore ad una temperatura media di 24-26°C
- vestirsi in modo leggero evitando di indossare indumenti sintetici.

Leggi tutto