Colosseo occupato, "siamo in condizioni precarie"

1' di lettura

Terzo giorno di protesta per i sette impiegati dell'Istituto vigilanza dell'Urbe che sono accampati al terzo anello del monumento, per manifestare contro il cambio di gestione dell'ente, che è stato privatizzato

"Siamo in condizioni precarie". E' questo l'allarme che lanciano quelli che sono stati ribattezzati i sette gladiatori e per il terzo giorno consecutivo sono accampati al terzo anello del più famoso monumento del mondo: il Colosseo. I 'gladiatori' sono i lavoratori dell'istituto di vigilanza dell'urbe. Protestano contro il cambio di gestione dell'ente, trasformato in soggetto privato con condizioni salariali e tutele più incerte. La gestione dell'associazione nazionale combattenti -di cui l'istituto dell'urbe è una costola- è diventata oggetto di un'inchiesta giudiziaria. Nel mirino degli inquirenti la vendita del patrimonio immobiliare dell'ente.

Leggi tutto
Prossimo articolo