Rave Party, l'autopsia dirà la verità

1' di lettura

Saranno gli esami del medico legale a dire con certezza cosa ha ucciso i due ragazzi morti durante i rave organizzati nel Salento e al confine tra Molise e Campania. L'ipotesi più probabile è quella di un'overdose

Idan il ragazzo israeliano, 26 anni, muore nelle campagne di Bocca della Selva dove sta partecipando ad un free party. Quando i due amici lo portano all'ospedale Cardarelli di Campobasso non c'è già più niente da fare. Ha assunto un mix di Lsd e chetamina. Lo ha ucciso - probabilmente - un'overdose. Ma l'ultima parola spetta all'autopsia. Sul corpo di Laura, invece- deceduta in un rave nel Salento - l'autopsia l'hanno già fatta. Ha stabilito che all'alba già aveva smesso di vivere. E che non aveva ferite o lividi sul corpo. La certezza sulle cause, dopo gli esami tossicologici.

Guarda anche:
Rave killer, due morti per overdose in poche ore
Rave Party: il divertimento sfida la società. Le foto

Leggi tutto
Prossimo articolo